Il mondo delle Trappole

Esistono un’infinità di trappole o gruppi di trappole, tutte con caratteristiche diverse perché necessarie a seconda del tipo di oro, del tipo di flusso d’acqua (fiume o torrente)  e anche dalla pendenza della canaletta per dare una resa ottimale.

I nostri calcoli e simulazioni sono eseguiti su modelli 2D quindi trappole che hanno un profilo regolare.  

Nelle 2 immagini sottostanti possiamo ossevare in dettaglio l'operato di un modello di trappola fra i più diffusi, nel quale si può notare come il sedimento viene diviso da piccolo a grosso. 

Dettaglio importante nell'immagine successiva è la lieve differenza fra il sedimento a sinistra (più materiale fine) e quelllo di destra (poco materiale fine).  Questa differenza  è dovuta al flusso d'acqua che ha lavorato in modo diverso. Ciò per farvi capire quanto è importante calibrare in modo ottimale la canaletta.

 

Per trappole particolari di nuova generazione ( vortice, rombo, spirale ecc) possiamo ipotizzare secondo i nostri calcoli come si comportano. 

Nell'immagine seguente un esempio, con una griglia a rombo. Il flusso dell'acqua e quindi il deposito dei sedimenti sarà diverso, dipende se si tratta della superficie più lunga (linee rossa) o di quelle leggermente più brevi (linee arancioni) quindi è difficile dare una valutazione matematica.


Qui di seguito varie trappole simulate con un programma di idrodinamica, per far vedere il comportamento del flusso a seconda della velocità, inclinazione e dimensioni della singola trappola. Alcune simulazioni sono irreali (non si possono creare le condizioni naturali) proprio per farvi capire e intuire la meccanica di comportamento del flusso.  

  

 

 

Abbiamo fatto delle prove con un classico tappetino per le auto, di facile reperibilità sia in centri commerciali che in rete.

 

Pin It

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna