Quanto guadagna un Cercatore d’oro?


Una domanda che mi sento spesso dire è: quanto oro hai? quanto vale? cosa ci fai con l’oro che trovi? 

 

 

Vorrei fare un'analisi sincera e obiettiva di quanto guadagna un cercatore d’oro e per farlo ho chiesto l’aiuto anche ad altri colleghi cercatori.

Quindi abbiamo stimato una media giornaliera su un periodo di trenta giorni, trenta perchè solitamente uno stipendio lavorando come operaio o impiegato è retribuito mensilmente.  

Non è stato facile trovare una media giornaliera anche perché come in ogni hobby tra cui caccia, pesca e funghi… più passa il tempo e più la lepre presa diventa un cervo,  un alborella diventa un luccio, un porcino raccolto diventano ceste di funghi e quindi nelle nostre chiacchierate c’era sempre la frase… “potevo farne di più se…”  

Per il calcolo abbiamo preso in considerazione molti fattori escludendo i costi di attrezzatura e viaggio. 

Il periodo di 30 giorni lo abbiamo suddiviso per fasi:

- una di studio nella quale si cercano informazioni storiche e consultando mappe e cartine per identificare un fiume o torrente potenzialmente aurifero

- una di ricerca nella quale ci si dirige nella località e zona per studiare meglio la morfologia del luogo

- iniziare a fare assaggi in più punti per identificare la zona migliore e considerare quanto oro c’è

- inizio raccolta dell’oro e si decide il metodo e la tecnica migliore per far più resa.

 

 

Tutte queste fasi poi cambiano da cercatore a cercatore, ognuno utilizza un proprio metodo a seconda delle proprie capacità e conoscenze. 

Quindi il risultato finale è stato di 0,2 Gr. al giorno. tanto? poco? Dipende quanto vale l’oro oggi. 

Di sicuro in una giornata ne possiamo fare molto di più, ma poi negli altri 29 giorni cosa facciamo?  

Secondo i dati ISTAT del 2020 lo stipendio medio italiano era di 1.300 euro per gli operai e 1.500 per gli impiegati.  Con questo presupposto per i nostri 30 giorni dobbiamo pensare a  tipi di fattori che non dipendono direttamente da noi. 

Fattori personali che comprendo:

La nostra voglia di cercare e scavare per estrarre oro

La nostra costituzione fisica che comprende la nostra capacità e resistenza 

La nostra salute, basta poco per ammalarci o soffriamo di qualche malattia cronica

Fattori ambientali che comprendo:

Giornate di pioggia, gelo, neve. 

Temporali con fulmini 

Periodi di acqua alta o di siccità

Fattori geografici e geologici:

Non tutte le Regioni hanno oro

Non tutti i corsi d’acqua hanno oro

Ogni corso d’acqua con oro ha la sua resa

Ogni corso d’acqua con oro ha la sua pezzatura (pepite,pagliuzze)


Quindi prendendo in considerazione tutti questi fattori possiamo intuire che guadagnare facendo il cercatore d’oro non è per nulla semplice, è un ottimo hobby che solo negli anni può diventare gratificante e magari se si è lavorato bene, si può raggiungere un piccolo tesoretto in caso di emergenza. 

L’oro che troviamo ha per noi un grande valore affettivo e ancor di più se trovato in posti nuovi o con caratteristiche che rendono la singola pepita molto particolare, in questo caso non parliamo più di valore dell’oro in Gr.  ma di valore collezionistico. 


Per gli amanti dei calcoli possiamo dire:  0,2 Gr x 5 giorni alla settimana = 1 Gr.  x 4 Settimane = 4 Gr. al Mese (20 giorni lavorati)

4 Gr. al 90% puro -10% =  3,6 Gr oggi l'oro vale 52,509 (16/02/2022) = 189 Euro 

a 189 togliete i vostri costi di trasporto, attrezzatura e cibo


Se avete letto questo articolo sperando di diventare o sopravvivere cercando oro, forse siete rimasti un pò delusi, però pensate che la più bella esperienza che farete è il “viaggio e non la meta” vi troverete in luoghi dove molte volte l’essere umano non è passato da decenni se non secoli, vi troverete immersi nella natura e quindi un ottimo modo per togliervi lo stress quotidiano della città in più farete anche attività fisica. E se siete fortunati oltre a trovare dell’oro potrete essere osservati anche da qualche animale curioso della vostra presenza. 

 

 

 

 


Scheda dell'autore

 
Pin It