Cercatori Oro

Team esplorativo

 

A volte capita, che per inesperienza o sfortuna di un cercatore, un fiume o torrente aurifero, viene catalogato come sterile o quasi, per la poca quantità di oro rinvenuta.

Nel nostro caso impieghiamo sempre settimane per fare ricerche mirate attraverso cenni storici (Archivio di Stato di Torino) o studiando le mappe (vedi articolo La Comparazione di Fattori ) grazie a questo, aumentiamo le probabilità che (in questo caso) un torrente sperduto e quasi incontaminato possa avere oro nativo o oro alluvionale.

La metodoligia che applichiamo è la seguente:

Viene fatta una prima esplorazione logistica, nella quale si verifica il territorio di esplorazione, il luogo dove parcheggiare l’auto o le auto, l’agibilità nell’arrivare nell’area interessata verificando la presenza di sentieri o altre forme di passaggi,  identificato il torrente, studiamo la sua morfologia, i livelli idrici attuali con quelli standard e quale tipo di attrezzatura migliore da usare per verificare l’esistenza di oro.   Vengono fatti dei primi assaggi per individuare il tipo di concentrato.  (magnetite, granati, contaminazioni umane o altro)


Le soddisfazioni più grandi sono nella scoperta e nel ritrovamento, “essere i primi nell’aver...” dopo tutto il grande lavoro che c’è stato alle spalle.

Nella terza uscita invece avremo le gratificazioni, puntando su una buona raccolta e documenteremo con un altro articolo come verificare la purezza dell’oro trovato, direttamente sul sito, tramite una nostra utility che nel più breve tempo possibile metteremo on-line. (la puoi trovare QUI)

 

dettaglio di pirite inclusa nel quarzo

 

facile trasporto del materiale alla canala
 

 

 

Campo base con varie attrezzature

Nella seconda esplorazione si esce con il proprio team, non è mai facile crearne uno del quale ci si possa fidare, per il semplice fatto che trattiamo di oro, serve onestà e fiducia  perchè i tradimenti sono possibili.

Per iniziare la prospezione  è sempre meglio essere in più persone, per la propria sicurezza, può capitare di prendersi una storta, fare una caduta o nel peggiore dei casi avere un malore.

Per aumentare le probabilità di trovare oro, a quanti è capitato che poco più in là dallo scavo del proprio socio o soci, trovate o perdete una buona campionatura.

Anche per avere più pareri sul come operare nella zona interessata, raggiungendo ed esaminando il bedrock, le venature di quarzo se presenti e la direzione ipotetica del percorso dell’oro. (Molti metodi si apprendono più con l’esperienza sul campo che con la teoria)

 
vena oro
Dettagli di...

Campionatura oro

 

prospezione coi

Verifica di tracce d'oro a vari livelli su una precedente venatura
Pin It