Ufficialmente la pizza è nata nel giugno 1889, per onorare la Regina d'Italia Margherita di Savoia, il cuoco Raffaele Esposito preparò la "Pizza Margherita", una pizza condita con pomodori, mozzarella e basilico, per rappresentare i colori della bandiera italiana. Da allora sono nate svariate pizze rappresentative, per regioni, città, stagioni, a tema ed altre tipologie.

Alcuni esempi:

Pizza Capricciosa, Il suo nome deriva sicuramente dall’aspetto con il quale si presenta, “capricciosa” per il suo look e per l’abbinamento degli ingredienti, il prosciutto cotto, i carciofini sott’olio, i funghi trifolati e le olive nere.

Pizza Marinara, Il nome deriva dal fatto che gli ingredienti, facilmente conservabili, potevano essere portati dai marinai per preparare pizze nel corso dei loro lunghi viaggi.

Pizza Quattro stagioni, si chiama così perchè è divisa in 4 parti, ogni parte per una stagione: I funghi richiamano l’autunno, il prosciutto richiama l'inverno, i carciofini la primavera e i pomodorini l'estate.

Con questa premessa, COI ha deciso di ufficializzare e creare in data 19/07/2017 la Pizza dei Cercatori Oro Italia.

L’idea è venuta per distinguerci dai Cercatori di altre nazioni per una peculiarità che contraddistingue l’Italia e cioè la buona cucina.

Gli ingredienti della pizza sono:

-Pomodoro

-Mozzarella

-Crocchette di pollo (in ricordo delle pepite d'oro)

-Patatine fritte (in ricordo delle scaglie d'oro)

-Peperoni gialli (in ricordo delle scagliette d'oro)

 

L'abbinamento ideale è con un classico sempre italiano: 

Barbera d'Asti DOCG Superiore

Un vino dai toni nobili. Il colore rubino intenso fa da preludio a un bouquet fitto dove la ricca trama di frutti rossi si fonde con sottili sfumature di vaniglia e spezie.  In bocca è avvolgente e pieno, capace di coniugare forza e eleganza, volume e equilibrio.

 

Si ringrazia per la realizzazione della pizza:

Bar Pizzeria "Dei Lagoni" "Da Mimmo" Arona

 

Pin It