L'Italia è un paese aurifero in molte regioni e nel passato sono già state trovate alcune pepite.

Sarà possibile trovare pepite con i Metal Detector?

 

 

Introduzione

 

La ricerca di gioielli e oggetti persi ha sempre attirato orde di curiosi, i quali con l'ausilio di un moderno MD (abbreviazione di Metal Detector) si cimentano ancora oggi con la speranza di trovare qualche reperto interessante per la propria collezione. Detectare è un hobby molto stimolante e porta a passare molto tempo a contatto con la natura. Inoltre, c'è sempre un alone di curiosità e mistero su che cosa si potrà trovare.

L'oro non è un metallo magnetico in genere ma i metal detector possono comunque "sentirlo" in alcuni casi. La dimensione del granulo o pagliuzza d'oro è importante, minore è il peso e maggiore sarà la frequenza di ricerca. Di conseguenza lo strumento diventa però sensibile anche a rocce mineralizzate e piccole tracce di spazzatura.

In generale conviene cercare oro senza il discriminatore inserito, con una piastra piccola, con uno strumento ad alta frequenza (se VLF) e soprattutto con le cuffie (talvolta il segnale sarà talmente breve o basso di intensità che senza cuffie non si sentirebbe).

Sulla base della frequenza del Metal Detector sarà possibile aumentare la possibilità di trovare oggetti di ridotte dimensioni. Tipicamente un buon range di frequenza per granuli di modeste dimensioni (0.3-0.1 grammi) è compreso tra 40-70 KHz. La dimensione della piastra è fondamentale in queste situazioni e vengono scelte di solito piastre di ricerca piccole.

Si noti che operando con alta frequenza (es. 70KHz), piastra piccola e cuffie per ascoltare i più flebili suoni la profondità a cui lo strumento può rilevare oro è molto bassa (solo alcuni centimetri) e quindi sarà primario tenere la piastra a raso del terreno. Inoltre, si andrà incontro a problemi quali elevata suscettibilità a rocce mineralizzate o ricche in ferro (hot rock in gergo) e a rifiuti metallici di minuscole dimensioni.

 


I rifiuti metallici - Pulire l'ambiente e trovare piccoli tesori

Lungo i rii e i fiumi si possono trovare moltissimi diversi tipi di rifiuti metallici, alcuni dei quali indurranno spesso in errore dato il suono simile che possono fornire all'operatore.

Per esempio, i piombini da caccia posseggono una dimensione e suono molto simile a quello che darebbe un granulo d'oro della medesima dimensione. Vi è un diverso ragionamento invece per quanto riguarda alcuni materiali prettamente ferrosi. In ogni caso, conviene sempre scavare i diversi target, perchè lo strumento fornisce a richiesta dei filtri per eliminare i suoni di oggetti metallici e quindi evitando di sprecare tempo, ma quanto possiamo veramente fidarci della macchina?

A seguito di notevole allenamento sul campo, inizierete a farvi l'orecchio ai vari suoni che vi fornirà il Metal Detector e quindi potrete iniziare anche a discriminare leggermente.

 

I fiumi di montagna spesso presentano meno rifiuti rispetto le controparti di pianura e sono in genere anche più ricchi di pepite d'oro.

Sono ottime località di ricerca insieme alle discariche minerarie di miniere d'oro.

 


Le pepite nelle fessure del substrato roccioso - Prospezione elettronica

Lungo i fiumi di montagna, è possibile che ogni tanto affiori il substrato roccioso, sul quale poggiano i sedimenti alluvionali, composti da ciottoli, ghiaie e sabbie. In generale, questi sedimenti contengono poco oro e sopratutto talmente piccolo che lo strumento difficilmente lo "sentirà". Il grosso dell'oro e specialmente quello grossolano si trova di solito incastrato nelle naturali fessure che si presentano lungo il bedrock (substrato roccioso in inglese).

 La prospezione elettronica utilizzando i MD è molto rapida rispetto altre tecniche e fornisce delle indicazioni su potenziali fessure arricchite in pepite da approfondire in seguito.

 


La prospezione in acqua con i MD - Consigli

Alcuni MD hanno la possibilità di immergere la piastra senza subire danni e quindi sarà possibile anche fornire una idea indicativa su potenziali fessure al momento sommerse. In seguito, potranno essere sfruttate immergendosi con la tuta impermeabile .

In ogni caso, è importante l'utilizzo della prospezione elettronica per evidenziare località dove poter approfondire.

Per esempio questo che si vede in foto è uno strumento che permette la prospezione anche in ambienti subacquei. Bisogna fare attenzione che utilizzare una piastra impermabile non significa che tutto lo strumento lo sia e quindi potrebbe venir danneggiato irreparabilmente nel caso cadesse in acqua.

 


Nel sedimento raccolto potrebbe esserci una pepita?

Un ultimo pratico suggerimento è quello di utilizzare il Metal Detector sul sedimento vagliato nel corso della giornata per comprendere se ci siano o meno delle pepite o target in genere all'interno. Di conseguenza, sarà possibile adeguare il successivo lavaggio, ponendo maggiore attenzione.

 

La prospezione elettronica è molto polivalente nella ricerca dell'oro alluvionale, specialmente nel caso di pepite.

 


Cenni sui Regolamenti

In Italia la vendita di tali strumenti è libera e vincolata dalle normali norme di vendita, mentre per quanto riguarda le località in cui si possono eseguire le ricerche vi sono alcune annotazioni:

- Non si può cercare in SIC e Parchi di ogni tipo (es. naturalistici, ambientali, archeologici, minerari, etc.);

- Non si devono lasciare buche aperte dopo le proprie esplorazioni;

- Non si possono fare ricerche in terreni privati senza le autorizzazioni dovute;

- Non si possono detenere oggetti antichi, bisogna nel caso si ritrovino consegnarli alla Sovrintendenza archeologica;

- Nel caso di ritrovamento accidentale di ordigni bellici conviene sempre interrompere lo scavo e chiamare i carabinieri.

 

In ogni caso, non esiste un MD adatto SOLO per l'oro. Infatti, vi sono MD in commercio che performano al meglio per trovare anche piccolissimi granuli d'oro ma segnalano anche oggetti ferrosi di ogni tipo. Inoltre, le leggi cambiano in poco tempo e conviene sempre stare aggiornati su che cosa si può e non si può fare.

Inoltre è importante ricordare come in Piemonte la ricerca dell'oro con l'ausilio del MD sia consentita in quanto non normata dalla legge regionale n.51 del 4 aprile 1995 - Normative per la ricerca e la raccolta di minerali a scopo collezionistico, didattico e scientifico.

 

Il Metal Detector può essere utilizzato anche lungo le rive dei fiumi auriferi ma bisogna tenere alcuni accorgimenti: la piastra è impermeabile? e il vano di calcolo? Inoltre si possono trovare moltissimi rifiuti metallici, magari rendendo la giornata infruttuosa.

 


Approfondimenti

Metal detector dove come quando e perché;

Database Metal Detector;

Introduzione alla normativa Italia in materia di ricerca dell'oro;

Classificazione del nostro oro;

 

 

 

 

Pin It